Lunedì 15 Ottobre p.v. dalle ore 11 alle ore 13 si terrà un seminario presso l’Aula DOS del Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali col dottor Carlo Cafiero, Senior Economist e Statistician della FAO. Il titolo del seminario è “Food Insecurity Measurement: Theoretical and Empirical Considerations“.
L’iniziativa è organizzata nell’ambito del Master GLODEP (Erasmus Mundus Joint Master Degree in International Development Studies) e del MEFI (Master in Economics, Finance and International Integration del Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali).

A4FAO_Cafiero-seminar

 

Conferenza Nazionale della Cooperazione allo Sviluppo Novità e futuro: il mondo della Cooperazione Italiana ROMA, 24 – 25 Gennaio 2018

cooperaIl Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ha ricevuto l’incarico di organizzare una Conferenza Nazionale sulla Cooperazione allo Sviluppo destinata, secondo la nuova legge, a “favorire la partecipazione dei cittadini nella definizione delle politiche di cooperazione allo sviluppo” e che dovrebbe rappresentare un momento di incontro e riflessione sui grandi temi della cooperazione allo sviluppo.

La Conferenza si terrà il 24 e 25 gennaio 2018 a Roma.

La Conferenza si articola in due sessioni, una a carattere istituzionale (la mattina del 24 gennaio), con il Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, il Ministro degli Esteri Angelino Alfano, il Vice Ministro con delega alla Cooperazione, Mario Giro, il Ministro per lo Sviluppo economico Carlo Padoan (Tbc), il Ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda e il Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti.
E’ prevista la partecipazione di ospiti stranieri di alto livello, quali il Presidente del Senegal, Macky Sall, il Commissario europeo per lo Sviluppo, Neven Mimica (TBC) e altri.

Alla sessione istituzionale seguiranno riunioni di approfondimento su alcuni temi specifici quali: Giovani, con focus sull’occupazione, Comunicazione, Migrazioni, Sviluppo sostenibile/Ambiente e coinvolgimento del settore Privato in attività di cooperazione (filantropia, collaborazione e internazionalizzazione delle aziende italiane). Questi verranno presentati in plenaria nella mattinata del 24 e trattati nel pomeriggio in “panel” ad hoc. I contributi e suggerimenti operativi che promaneranno dai panel verranno raccolti in un Documento di sintesi, destinato ad orientare la futura programmazione delle attività di cooperazione.

E’ prevista poi l’organizzazione, nella mattinata del 25 gennaio, di una sessione più “mediatica”, orientata a far conoscere i temi della Cooperazione allo Sviluppo in maniera più concreta all’Opinione Pubblica Italiana da molti angoli prospettici.

In questa sezione si intende presentare storie dal “field”, che testimonino l’impatto positivo di alcuni progetti della Cooperazione Italiana per il miglioramento della qualità della vita delle popolazioni e ascoltare i punti di vista di personalità del mondo dello spettacolo, della cultura, dell’arte, dell’archeologia, della sociologia, impegnate in attività umanitarie, con approcci e strumenti diversi da quelli usati nella Cooperazione “tradizionale”.

L’iniziativa, oltre a costituire un’occasione per aprire il mondo della Cooperazione all’opinione pubblica, si rivolge anche ai giovani, proponendosi di affrontare questi temi sia sotto il profilo delle opportunità occupazionali offerte dal settore, che sotto quello, professionalizzante e indiretto, che la conoscenza di questo settore può aprire in un contesto globale anche ad alcune professioni tradizionali.

Programma

A fine gennaio arriva la I° Conferenza nazionale sulla Cooperazione allo Sviluppo

LAVORARE NELLA COOPERAZIONE

Incontro con il vice Ministro alla Cooperazione Mario Giro
Martedì 13 giugno ore 15:00 – 17:30
AULA MAGNA
Università degli Studi di Pavia

Il Vice Ministro alla Cooperazione Internazionale, Mario Giro, intende effettuare una serie di incontri con i giovani italiani per illustrare loro le opportunità di lavoro offerte dalla cooperazione Internazionale. Il contenuto del suo intervento verterà sulla presentazione del nuovo sistema della Cooperazione Internazionale italiana così come disegnato dalla L. 125/2014, sull’esposizione di dati ed informazioni rilevanti al tema in discussione, sulle esperienze già in atto, sulle concrete possibilità di trovare lavoro nell’ambito della Cooperazione Internazionale.
Per questo motivo ha richiesto alle Università italiane una collaborazione per organizzare una serie di seminari sul tema “Lavorare nella cooperazione”, cui sono cordialmente invitati non solo gli studenti universitari ma anche quelli degli ultimi anni delle superiori, i giovani impegnati nel sociale e tutti gli operatori delle varie organizzazioni di volontariato e di cooperazione internazionale.
L’iniziativa si inserisce nel quadro di quelle preparatorie al Forum della Cooperazione 2018, che ha per tema appunto i giovani, così da consentire al MAECI di cogliere direttamente le richieste e le aspettative che il mondo giovanile rivolge a quello della Cooperazione Internazionale.
Lo schema previsto dal Vice Ministro per il Seminario deve essere il meno “istituzionale” possibile e dare ampio spazio alla discussione: dubbi, domande, critiche da parte di tutti gli intervenuti, che stimolino una discussione particolarmente vivace, sono auspicate e più che benvenute. 

Programma:

15:00-15:15 Saluto ed Introduzione
Fabio Rugge, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Pavia

15:15-15:30 La cooperazione internazionale all’Università di Pavia: opportunità per i giovani
Gian Battista Parigi, Presidente Centro per la Cooperazione Internazionale

15:30-16:15 Lavorare nella cooperazione
Mario Giro, Vice Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale

16:15-16:30 Testimonianze di giovani impegnati nella Cooperazione Internazionale

16:30-17:30 Dibattito con gli studenti e domande al Vice Ministro

Modera: Francesco Brendolise, Presidente SISTERR

locandina Seminario VM Giro (1)